SPEDIZIONE GRATUITA PER TUTTI GLI ORDINI OLTRE I €39

LO SCENARIO

NON è VERO

che la carta è nemica delle foreste.

È VERO

che la carta promuove la gestione sostenibile
delle foreste e il riciclo dei propri prodotti.

Puoi stare tranquillo, in Europa sono più gli alberi piantati di quelli tagliati.
Le nostre foreste, in dieci anni, sono cresciute di una superficie pari a quella dell’intera Svizzera*. E inoltre, con 2.000 chili al secondo**, la carta è il materiale più riciclato d’Europa.

L’attenzione nei confronti dell’ambiente si esprime in tanti piccoli e grandi gesti,
che messi insieme portano a una sempre maggiore sostenibilità delle nostre azioni.

I principali componenti della carta sono materie prime naturali e rinnovabili e i prodotti cartari, dopo il loro impiego di grande utilità nella vita quotidiana, sono riciclabili, biodegradabili e compostabili. Possibile immaginare un materiale migliore?

IL TASSO DI RICICLO IN EUROPA E’ ORA AL 72.5%… IL PIU’ ALTO AL MONDO!


La scarsa disponibilità di risorse forestali nel nostro Paese ha portato l’industria cartaria italiana a sviluppare tra i primi una rilevante capacità produttiva basata sull’impiego della carta da riciclare, detta anche macero. Già da diversi anni, infatti, la carta da riciclare rappresenta la prima fonte di fibre per i prodotti cartari italiani. Con gli anni i processi e le tecnologie si sono sviluppati al fine di ottimizzare l’impiego delle fibre di riciclo rese disponibili dai sistemi di raccolta e selezione.

REGOLAMENTO SULL’APPROVVIGIONAMENTO DI LEGNO E DERIVATI

Il 20 ottobre 2010 l’Unione Europea ha approvato il Regolamento 995/2010 che stabilisce nuovi obblighi per la commercializzazione di legno e prodotti da esso
derivati, inclusa la cellulosa e la carta. In particolare il regolamento proibisce la commercializzazione in Europa di legno e suoi derivati ottenuti da pratiche forestali illegali nel paese di origine e impone l’adozione da parte degli
operatori di un sistema di dovuta diligenza che preveda la valutazione del rischio di commercializzare tali materiali e l’adozione di misure di minimizzazione del suddetto rischio.
Il regolamento, operativo dal 3 marzo 2013, non impone significative variazioni nelle politiche di approvvigionamento delle cartiere italiane, già fortemente impegnate nell’impiego di fibre di cellulosa provenienti da foreste gestite in maniera sostenibile e di fibre di recupero, ma introduce comunque nuovi e aggiuntivi oneri amministrativi per le imprese.

TRA IL 2005 E IL 2015, LE FORESTE EUROPEE SONO CRESCIUTE DI 44.000 KM2 – PIÙ DI 1.500 CAMPI DA CALCIO AL GIORNO

RICICLO DELL’ACQUA

L’acqua è un elemento imprescindibile del processo di fabbricazione della carta, fin dai suoi albori. L’attenzione al risparmio di questa importante risorsa ha portato negli anni a ridurne e ottimizzarne l’uso attraverso il suo continuo riciclo negli impianti.

Il Rapporto ambientale dell’industria cartaria italiana di ASSOCARTA riporta che, fatto cento l’impiego di acqua nel processo produttivo, per il 90% si tratta di acqua di riciclo, mentre solo il restante 10% è costituito da acqua fresca. È inoltre importante segnalare che l’acqua impiegata dal settore viene successivamente restituita all’ambiente.

L’impegno del settore non si esaurisce con questi già significativi risultati, e un continuo miglioramento viene registrato di anno in anno.


IL NOSTRO IMPEGNO

SCEGLIAMO ESCLUSIVAMENTE PRODOTTI CERTIFICATI FSC, ovvero provenienti da foreste e filiere di approvvigionamento gestite in modo responsabile.

Tutta la carta usata proviene da scelte consapevoli, come rivenditori facciamo tutto il possibile per non gravare sull’ambiente facendo scelte consapevoli, anche se sappiamo che esistono false credenze sullo sfruttamento intensivo delle foreste per la produzione della carta.
L’85% della carta in commercio, infatti, proviene da foreste “artificiali”, ovvero create appositamente per questo scopo e quindi ad impatto zero.

I BRAND AERIAL

Abbiamo scelto di collaborare solo con produttori green:
Fabriano: Fabriano, da sempre sensibile e attenta all’ambiente naturale, ha ottenuto la certificazione F.S.C. (Forest Stewardship Council) per i prodotti in elenco nel certificato. Prodotti con cellulosa proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. La foresta di origine è stata controllata e valutata in maniera indipendente in conformità a questi standard (principi e criteri di buona gestione forestale), stabiliti ed approvati dal Forest Stewardship Council a.c. tramite la partecipazione ed il consenso delle parti interessate. Pubblicato insieme al Bilancio il Report ambiente e sicurezza 2019. Dimezzato in 6 anni il consumo di acqua fresca, calate di un quinto le emissioni di CO2, utilizzata solo cellulosa da foreste certificate: così Fedrigoni produce carte speciali sostenibili.

Ogami: La carta dei notebook Ogami è realizzata con materiale di scarto derivato dalla lavorazione della pietra, per questo non abbattiamo nessun albero per produrre i nostri quaderni. Produrre la carta di pietra richiede molta meno energia e molte meno emissioni della carta tradizionale.  Per la produzione non vengono usate sostanze derivate dal petrolio, né cloro o acidi. Rispetto alla lavorazione di cellulosa ha bisogno di un ridotto consumo energetico e minori emissioni di CO2.
0 ALBERI     -85% CONSUMI      0 ACQUA      -67% EMISSIONI

Writeground: La collezione Writeground è stata disegnata e prodotta a Milano utilizzando materiali sostenibili e carta certificata FSC. Per il quaderno A, ad esempio, le pagine interne sono in carta pietra REPAP, realizzata riciclando gli scarti delle cave e composta dall’80% di carbonato di calcio e dal 20% di una bio-resina, e la copertina in cartoncino impermeabilizzato su entrambi i lati. Tutti gli altri quaderni usano carta riciclata FSC per le pagine interne, mentre per le copertine si usano cartoncini diversi (tutti FSC) di diversa provenienza.

Arbos: Arbos utilizza per le pagine di tutti i suoi prodotti carta riciclata 100% di produzione europea certificata. La ricerca sui materiali provenienti dal riciclo e la sperimentazione del loro utilizzo in nuovi ambiti domestici, è sempre stato il tratto caratteristico di Arbos. Sono materiali su cui si fonda in modo concreto ed autentico la natura eco-sostenibile dei prodotti Arbos.

LE NOSTRE INIZIATIVE

Non ci siamo limitati a scegliere consapevolmente i prodotti: abbiamo infatti la nostra foresta!

 

FORESTA AERIAL

Grazie al progetto Treedom abbiamo creato la nostra personale foresta e un sistema per coinvolgere ogni nostro cliente in questo impegno sociale.
AERIAL è infatti il primo e-commerce in Italia a premiare i propri clienti con la piantumazione di alberi! Ogni euro di spesa sul nostro e-commerce equivale ad un punto albero: al raggiungimento di 100 punti piantiamo e regaliamo un albero con la propria carta d’identità e link personale per seguirne tutto il ciclo vitale.
I nostri clienti sono i custodi della nostra foresta!

TREEDOM

Treedom finanzia direttamente piccoli progetti agro-forestali che apportano benefici ambientali e sociali:

I nostri alberi
I nostri alberi sono piantati in progetti agroforestali che favoriscono l’interazione virtuosa tra diverse specie ed un uso sostenibile delle risorse e dei terreni.

Benefici sociali
Le comunità rurali coinvolte nei nostri progetti ricevono formazione e sostegno finanziario. Sono loro a prendersi cura degli alberi e a godere dei loro frutti.

Benefici ambientali
Tutti gli alberi fanno bene all’ambiente: assorbono CO2, emettono ossigeno, favoriscono la biodiversità, contrastano l’erosione del terreno e molto altro.

Fare la differenza
La nostra filosofia è quella di realizzare ecosistemi sostenibili e permettere ai contadini di far fronte ai costi iniziali della piantumazione degli alberi, garantendo sovranità alimentare ed opportunità di reddito.

1.781.655 Alberi piantati

490.214.095 kg di CO2 assorbita

104.803 Contadini coinvolti

4.889 Aziende coinvolte

17 Paesi

 

Freedom

Menu